Imparare a restare solo in casa

Come si può insegnare al cane a stare tranquillo in casa da solo? È una domanda comune tra i familiari dei cani.
Generalmente dietro un comportamento distruttivo o agitato, c’è uno stato interiore legato all’insicurezza che può generare preoccupazione, paura, ansia, frustrazione, tristezza, rabbia.
Costruire una relazione sana, solida, equilibrata, significa aiutare il cane a trasformare tutte queste emozioni nell’esatto opposto. Il contrario dell’insicurezza, infatti, non è il controllo del cane, né l’abituazione. È la sicurezza. Sicurezza e fiducia in sé stessi e negli altri. Niente di più banale.
La domanda giusta, allora, è: come si può aiutare il cane a costruire una buona base di sicurezza (anche) per imparare a restare in casa da solo?

IMPORTANTE: il cane è un individuo sociale esattamente come noi. Per lui sentirsi parte di un gruppo familiare è fondamentale, nonché un diritto insindacabile. Lasciarlo solo in casa è già una forzatura. Se gli orari di lavoro strazianti non consentono una vita tranquilla e obbligano a stare tante ore fuori casa costringendo il cane ad una solitudine che, in ogni caso, non fa parte della sua natura, la scelta di adottare un cane, anche se si ha il giardino, dovrebbe essere rimandata a momenti migliori.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *